PRESS READER SERVICE read newspapers free!

Read your complementary hometown paper no matter where you are!

Our hotel is committed to conserve our natural resources minimizing our impact towards the environment as much as possibile: press reader is the only way you can contribute to save our planet!

Read your favorite newspaper and magazine on your tablet or smathphone during your stay. Simply connect to our wi-fi and download Press Reader app to start reading immediately!

 

Il tuo quotidiano preferito disponibile in ogni momento!

Il nostro hotel è sensibile alle tematiche ambientali e cerca di aiutare nel minimizzare l’impatto dell’uomo il piu’ possibile: press reader aiuta a preservare il nostro pianeta!

Potrai leggere i tuoi giornali o le tue riviste preferite direttamente sul tuo tablet o smartphone durante il tuo soggiorno. E’ sufficiente scaricare l’applicazione gratuita Press Reader e connettersi al nostro wi-fi per iniziare subito a leggere!

Antonio Scurati ospite al nostro Relais Santa Corona

Lo scrittore ed accademico italiano Antonio Scurati ha scelto il nostro Relais Santa Corona per il suo soggiorno a Vicenza. Docente e ricercatore presso l’Università di Bergamo, coordina il centro studi sui linguaggi sulla guerra e sulla violenza; svolge presso lo IULM di Milano l’attività di ricercatore e docente. Il suo romanzo Sopravvissuto ha vinto nel 2005 la XVIII edizione del prestigioso Premio Campiello.

Per saperne di piu’ : https://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Scurati

BIKE RENTAL – Vicenza – Relais Santa Corona

With the spring’ arrival, take advantage of the good weather to visit our beautiful city, located in the heart of the Veneto. Our Relais Santa Corona offers a new service: the rental bikes for our clients! Vicenza could be a wonderful base for visit the surrounding areas: for beginners there are many flat routes, for the most experienced there are paths on the hills. Reserve a room in our Relais and ask to our reception for more informations!

Con l’arrivo della primavera approfitta della bella stagione per visitare la città di Vicenza, situata nel cuore del Veneto. Il nostro Relais Santa Corona offre un nuovo servizio per i suoi ospiti: le biciclette a noleggio! Vicenza è un’ottima base per visitare le aree circostanti: per i principianti sono disponibili tanti percorsi pianeggianti, per i piu’ esperti invece i percorsi ideali sono sui colli Berici oppure Euganei. Prenota una stanza al nostro Relais e chiedi maggiori informazioni alla nostra reception!

CERVELLI IN FUGA-a casa per una sera al Teatro Comunale di Vicenza

Cervelli in fuga è una rassegna organizzata da Guido Beltramini, direttore del Palladium Museum di Vicenza. La volontà è quella di far conoscere i talenti italiani e veneti che svolgono la loro attività lavorativa all’estero, ricoprendo incarichi di prestigio nel mondo della storia dell’arte.

Il primo appuntamento tenutosi ieri sera aveva come protagonista Francesca Borgo, trentaquattrenne di Verona laureata ad Harward e docente presso la prestigiosa università di Edimburgo di S.Andrews. Il tema conduttore dell’intervento sarà quello del disegno del primo rinascimento, un’occasione per stimolare il pubblico ad osservare in maniera intimista l’artista, soprattutto Leonardo Da Vinci. Il disegno al contrario della pittura reca le tracce della propria esecuzione lasciando visibile ogni segno. Si parte del “Fanciullo con disegno” di Giovan Francesco Caroto per arrivare a Leonardo con il suo “Uomo Vitruviano”.

Il prossimo appuntamento che si terrà il 26 febbraio 2019 avrà come protagonista Xavier Salomon, chief curator della Frick Collection di New York che presenterà il tema di “Il George Washington di Antonio Canova”; sarà poi la volta di Davide Gasparotto, capo delle collezioni di dipinti del Getty Museums di Los Angeles che presenterà il tema “il potere dell’invenzione:orafi e disegno nell’arte del rinascimento”. Il 2 aprile sarà invece il turno di Guido Beltramini con “Rinascimento privato”, progetto di mostra dedicato ai grandi maestri del Rinascimento veneto.

Per tutte le info contatta la reception del nostro Relais Santa Corona, la miglior scelta per dormire a Vicenza circondato dai palazzi di Andrea Palladio!

Mostra a Palazzo Chiericati a Vicenza sul settecento veneto

“Il trionfo del colore, da Tiepolo a Canaletto e Guardi” è il nome della mostra che si terrà a partire dal 27 ottobre 2018 al 27 gennaio 2018 a Palazzo Chiericati, disegnato da Andrea Palladio e collocato in centro storico a Vicenza a pochi passi dal Relais Santa Corona. Saranno esposte 23 opere già di proprietà del museo e 25 in prestito dal museo di Arti Figurative Puskin di Mosca. Altrettante opere verranno invece prestate da Intesa San Paolo e quindi dalle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari.

La mostra è itinerante perchè si terrà prima a Mosca e poi a Vicenza, grazie al precedente del 2017 in cui allo stesso museo vennero prestate oltre 40 opere per l’esposizione “Venezia ed il rinascimento: Tiziano, Veronese, Tintoretto”.

Per ulteriori info si prega di visitare la pagina dei Musei Civici http://www.museicivicivicenza.it

Approfondimento: PALAZZO CHIERICATI

PALAZZO CHIERICATI, progettato da Andrea Palladio su commissione del conte Girolamo Chiericati agli inizi del 1550. Nel 1546 Girolamo aveva ottenuto in eredità alcune vecchie case prospicienti la cosiddetta “Piazza dell’Isola” (oggi Piazza Matteotti), uno spazio aperto all’estremità est della città, che doveva il proprio nome all’essere circondato su due lati dal corso del Retrone e dal Bacchiglione, che confluivano l’uno nell’altro: porto fluviale cittadino, l’Isola era sede del mercato di legname e bestiame. L’esiguità del corpo delle vecchie case spinge Girolamo a chiedere al Consiglio cittadino di poter utilizzare una fascia di circa quattro metri e mezzo di suolo comunale antistante le sue proprietà per realizzarvi il porticato della propria abitazione, garantendone una disponibilità pubblica. All’accoglimento dell’istanza segue l’immediato avvio del cantiere nel 1551, per arrestarsi nel 1557 alla morte di Girolamo, il cui figlio Valerio si limita a decorare gli ambienti interni, coinvolgendo una straordinaria équipe di artisti: Ridolfi, Zelotti, Fasolo, Forbicini e Battista Franco. Palladio per questo edificio utilizzò una tipologia per l’epoca inedita per le residenze cittadine, che ricorda in parte quella delle sue ville: un corpo centrale con due ali simmetriche leggermente arretrate, dotate di grandi logge al livello del piano nobile. Per conferire magnificenza all’edificio, ma anche per proteggerlo dalle frequenti inondazioni (e dai bovini che venivano venduti davanti al palazzo nei giorni di mercato), Palladio lo solleva su un podio, che nella parte centrale mostra una scalinata chiaramente mutuata da un tempio antico. Sulla piazza dell’Isola Palladio imposta una facciata a doppio ordine di logge in grado di reggere visivamente lo spazio aperto, e che si pone come elemento di un ipotetico fronte di un Foro romano antico. La Basilica e Palazzo Chiericati rappresentano il passaggio definitivo dall’eclettismo dei primi anni alla piena maturità di un linguaggio dove stimoli e fonti provenienti dall’Antico e dalle architetture contemporanee sono assorbiti in un sistema ormai specificatamente palladiano. Il museo ospita attualmente le collezioni di pittura e scultura, il gabinetto dei disegni e delle stampe e il gabinetto numismatico. Tra i dipinti, una serie notevole è costituita dalle pale d’altare provenienti dalla distrutta chiesa di San Bortolo (Bartolomeo), opera di Bartolomeo Montagna, Giovanni Bonconsiglio, Cima da Conegliano, Giovanni Speranza e Marcello Fogolino. Tra le opere a carattere civile, sette lunettoni raffiguranti Glorificazioni di Podestà veneziani, di Jacopo Bassano, Francesco Maffei, Giulio Carpioni. Il più recente lascito di Neri Pozza è infine costituito da sculture e incisioni dello stesso artista e dalla sua collezione d’arte contemporanea, con opere di Carlo Carrà, Filippo De Pisis, Virgilio Guidi, Osvaldo Licini, Ottone Rosai, Gino Severini, Emilio Vedova, Mario Mafai, Arturo Martini, Pablo Picasso.

Concert Budapest Orchestra Vicenza Opera Festival 13/10/2018

This Saturday, October 13 is scheduled the grand concert held by the Budapest Orchestra at the Olympic Theater in Vicenza during the Vicenza Opera Festival. Our Relais Santa Corona hosts part of the cast and is a partner of the initiative.

The Budapest orchestra was founded by master Ivan Fischer in 1983 with the spirit that every musician could express his own individuality within the musical ensemble. This innovative approach has made the orchestra today considered one of the best in the world. The musicians perform in Budapest in the halls of the MUPA and the Franz Liszt Academy, but they are offering concerts for charities or schools. An example is “Cocoa Concerts”, dedicated to families who have autistic persons within their core; “Musica a Mezzanotte” is instead the exhibition dedicated to children and young people. The productions are usually directed by Fischer who gave the orchestra an international feel thanks to the participation of numerous international festivals.

The orchestra will perform in a lyric concert on Saturday, October 13th at 8.30 pm at the Teatro Olimpico, while on Friday 12 October and Sunday 14 October 2018 there will be a performance of Giuseppe Verdi’s opera Falstaff at 8.30 pm. For info and tickets, please visit https://vicenzaoperafestival.com/it/budapest-festival-orchestra-2/


Questo sabato 13 ottobre è previsto il grande concerto tenuto dalla Budapest Orchestra al Teatro Olimpico di Vicenza in occasione della rassegna Vicenza Opera Festival. Il nostro Relais Santa Corona ospita parte del cast ed è partner dell’iniziativa.

La Budapest orchestra è stata fondata dal maestro Iván Fischer nel 1983 con lo spirito che ogni musicista riuscisse ad esprimere una propria individualità all’interno dell’assemble musicale. Questo approccio innovativo ha fatto si che l’orchestra venga oggi considerata una delle migliori del mondo. I musicisti si esibiscono a Budapest nelle sale del MUPA e della Franz Liszt Academy, ma sono offrire concerti per enti benefici o scuole. Un esempio è “Cocoa Concerts”, dedicato alle famiglie che hanno all’interno del loro nucleo persone autistiche; “Musica a Mezzanotte” è invece la rassegna dedicata a bambini e giovanissimi. Le produzioni sono solitamente dirette dal maestro Fischer che ha dato all’orchestra un respiro internazionale grazie alla partecipazione di numerosi festival internazionali.

L’orchestra si esibirà in un concerto lirico sabato 13 ottobre alle ore 20.30 al Teatro Olimpico mentre venerdì 12 ottobre e domenica 14 ottobre 2018 si terrà la rappresentazione dell’opera Falstaff di Giuseppe Verdi alle ore 20.30. Per info e biglietti si prega di consultare il sito https://vicenzaoperafestival.com/it/budapest-festival-orchestra-2/

31° SAGRA del BACCALA’ a Sandrigo, Vicenza

Continua fino al 1 ottobre 2018 la celebre sagra dedicata al Baccalà, il piatto di Vicenza piu’ famoso a Sandrigo, in provincia di Vicenza, circa 20 minuti di auto dal nostro Relais Santa Corona.

Il festival si tiene nelle vie del centro storico, e si potrà gustare il baccalà cucinato in vari modi, ma sopratutto alla vicentina o mantecato. Domenica 30 settembre si terrà investitura dei nuovi cavalieri del baccalà da parte della Venerabile Confraternita del Baccalà.

Molti ristoranti insigniti della speciale targa sono presenti a Vicenza e dintorni.

Per maggiori informazioni, visita il sito dedicato http://www.festadelbaccala.com

Puoi anche contattare la nostra reception, saremo felici di darti maggiori informazioni!

Alla scoperta del Castello di Thiene, in provincia di Vicenza

Il castello di Thiene è considerato il più cospicuo edificio gotico del XV sec. sorto nel vicentino ad uso di dimora civile; straordinario esempio di villa pre-palladiana, unico esemplare del suo genere, sia per caratteristiche architettoniche che per destinazione funzionale, caposaldo nell’evoluzione delle ville venete. La villa veneta, dal punto di vista architettonico, ha trovato la sua più compiuta espressione nel XVI secolo con le costruzioni di Andrea Palladio (1508 – 1580), che riuscì a sintetizzare le esigenze estetiche e funzionali in un tipo di villa che rimase sostanzialmente lo stesso fino alla caduta della Serenissima nel 1797. Ma Palladio non inventò il concetto di villa:  rinnovò le forme che queste dimore agricole avevano già acquisito nel corso dei secoli precedenti. Il castello si pone quindi come modello per i successivi sviluppi delle ville venete, in quanto residenza signorile e luogo di vita colta e raffinata in campagna dove erano legati gli interessi della famiglia. Da visitare il parco, i saloni, le scuderie, la cappella gentilizia. Consigliata la visita guidata di 50 minuti per scoprire come vivevano al tempo gli abitanti del castello. Thiene è un centro nella provincia di Vicenza raggiungibile dal Relais Santa Corona in 20-25 minuti di auto.

info@castellodithiene.com