Записи

Exhibition of historical toys — Palazzo Chiericati — Vicenza

The Cavalli Rosazza collection of historical toys is permanently displayed in the basement of Palazzo Chiericati in the center of Vicenza: 5000 industrial toys worth 1 million euros are exhibited in 600 square meters of exhibition space. The toys date back to the mid-1800s after the Second World War and were collected by the Torinese couple Giancarlo Cavalli and Anna Rosazza from the 70s. The exhibition will be visible from 9.00 to 17.00 using the entrance ticket to Palazzo Chiericati. The location can be reached from our hotel Relais Santa Corona in two minutes by foot.

Good to know:

You can find Piazza Matteotti and Palazzo Chiericati very closeby: the bulding was designed by Palladio in the beginning of 1550 under the commsion of Count Girolamo Chiericati who inherited (aveva ereditato) some old houses facing the “Island Square” (today Piazza Matteotti) becouse is was touched by two rivers, the Bacchiglione and the Retrone. This was the city harbour and the site of the wood and animals market. Girolamo ask to the municipality the permission to build a podium that could be used by the pubblic and so the construction began in 1551 until Girolamo’s death in 1557. His son Valerio only have the interior decorated with the fantastic team of artists such as Ridolfi, Zelotti, Fasolo, Forbicini e Battista Franco. Palladio made this project look very similar to the other villas he designed in the past with a central body and two lateral sections with tall lodges on the noble floor. The bulding is up a podium for keep it safe from the floodings and makes it look important; the central strairway is inspired by the ancient roman temples. This building with the Basilica represents the mature phase of the Palladio’s language where classical elements are mixed with new ones creating a new style. Inside the museum there ia an art gallery and some famous masterpieces by Bartolomeo Montagna, Giovanni Bonconsiglio, Cima da Conegliano, Giovanni Speranza e Marcello Fogolino. In the main hall on the first floor there are some ceiling paintings by Jacopo Bassano, Francesco Maffei, Giulio Carpioni. There is also the Neri Pozza heriditary legacy which features contemporary art pieces by Carlo Carrà, Filippo De Pisis, Virgilio Guidi, Osvaldo Licini, Ottone Rosai, Gino Severini, Emilio Vedova, Mario Mafai, Arturo Martini, Pablo Picasso.


La collezione di giocattoli storici Cavalli Rosazza è esposta in maniera permanente nei sotterranei di Palazzo Chiericati in centro a Vicenza: 5000 giocattoli industriali dal valore di 1 milione di euro sono esposti in 600 metri quadrati di esposizione. I giocattoli risalgono a metà del 1800 al secondo dopoguerra e furono collezionati dai coniugi torinesi Giancarlo cavalli ed Anna Rosazza a partire dagli anni 70. L’esposizione sarà visibile dalle ore 9.00 alle ore 17.00 utilizzando il biglietto di ingresso a Palazzo Chiericati. La location è raggiungibile dal nostro Relais Santa Corona in due minuti a piedi.

https://corrieredelveneto.corriere.it/vicenza/cultura-tempo-libero/18_maggio_28/vicenza-via-collezione-giocattoli-storici-cavalli-rosazza-palazzo-chiericati-8ea33a8a-625d-11e8-ba1b-bc4f4fbc7c41.shtml

Approfondimento:

Affacciato su PIAZZA MATTEOTTI vi il PALAZZO CHIERICATI progettato da Andrea Palladio su commissione del conte Girolamo Chiericati agli inizi del 1550. Nel 1546 Girolamo aveva ottenuto in eredità alcune vecchie case prospicienti la cosiddetta “piazza dell’Isola” (oggi Piazza Matteotti), uno spazio aperto all’estremità est della città, che doveva il proprio nome all’essere circondato su due lati dal corso del Retrone e dal Bacchiglione, che confluivano l’uno nell’altro: porto fluviale cittadino, l’Isola era sede del mercato di legname e bestiame. L’esiguità del corpo delle vecchie case spinge Girolamo a chiedere al Consiglio cittadino di poter utilizzare una fascia di circa quattro metri e mezzo di suolo comunale antistante le sue proprietà per realizzarvi il porticato della propria abitazione, garantendone una disponibilità pubblica. All’accoglimento dell’istanza segue l’immediato avvio del cantiere nel 1551, per arrestarsi nel 1557 alla morte di Girolamo, il cui figlio Valerio si limita a decorare gli ambienti interni, coinvolgendo una straordinaria équipe di artisti: Ridolfi, Zelotti, Fasolo, Forbicini e Battista Franco. Palladio per questo edificio utilizzò una tipologia per l’epoca inedita per le residenze cittadine, che ricorda in parte quella delle sue ville: un corpo centrale con due ali simmetriche leggermente arretrate, dotate di grandi logge al livello del piano nobile. Per conferire magnificenza all’edificio, ma anche per proteggerlo dalle frequenti inondazioni (e dai bovini che venivano venduti davanti al palazzo nei giorni di mercato), Palladio lo solleva su un podio, che nella parte centrale mostra una scalinata chiaramente mutuata da un tempio antico. Sulla piazza dell’Isola Palladio imposta una facciata a doppio ordine di logge in grado di reggere visivamente lo spazio aperto, e che si pone come elemento di un ipotetico fronte di un Foro romano antico. La Basilica e palazzo Chiericati rappresentano il passaggio definitivo dall’eclettismo dei primi anni alla piena maturità di un linguaggio dove stimoli e fonti provenienti dall’Antico e dalle architetture contemporanee sono assorbiti in un sistema ormai specificatamente palladiano. Il museo ospita attualmente le collezioni di pittura e scultura, il gabinetto dei disegni e delle stampe e il gabinetto numismatico. Tra i dipinti, una serie notevole è costituita dalle pale d’altare provenienti dalla distrutta chiesa di San Bortolo (Bartolomeo), opera di Bartolomeo Montagna, Giovanni Bonconsiglio, Cima da Conegliano, Giovanni Speranza e Marcello Fogolino. Tra le opere a carattere civile, sette lunettoni raffiguranti Glorificazioni di Podestà veneziani, di Jacopo Bassano, Francesco Maffei, Giulio Carpioni. Il più recente lascito di Neri Pozza è infine costituito da sculture e incisioni dello stesso artista e dalla sua collezione d’arte contemporanea, con opere di Carlo Carrà, Filippo De Pisis, Virgilio Guidi, Osvaldo Licini, Ottone Rosai, Gino Severini, Emilio Vedova, Mario Mafai, Arturo Martini, Pablo Picasso.

BAROQUE CONCERT AT VILLA VALMARANA AI NANI 18/02/18

The splendid setting of Villa Valmarana ai Nani, in Vicenza, will be the background to a baroque music concert on Sunday 18/02/18 at 18.00.

The concert will be held in the guesthouse of the villa, entirely frescoed by Tiepolo; the theme proposed will be the Venetian music of 1700. The cost is 10.00 euros. Ask for info at the reception of our Relais Santa Corona hotel in Vicenza for more information.

Villa Valmaranaai Nani is located on the Berico’s Hills and it’s famous for Giambattisca and Giandomenico Tiepolo’s frescos. The name “ai Nani” was given by the dwarf statues on the external walls. The first construction was completed by Giovanni Maria Bertolo in 1670. Other constructions were added later, such as the barchessa, the guesthouse, the stable. This villa was built as a home and not as a farm like many venetian villas. In 1736 Giustino Valmarana asked to Francesco Muttoni to renovate the building. The architect modified many parts and gave it today’s appearance. In the main building there are classic frescos such as scenes from greek mythology Iliade, Eneide, from the Gerusalemme liberata by Torquato Tasso and from the Orlando furioso by Ariosto.


La splendida cornice di Villa Valmarana ai Nani, a Vicenza, farà da sfondo ad un concerto di musica barocca domenica 18/02/18 alle ore 18.00.

Il concerto si terrà nella foresteria della villa, interamente affrescato dal Tiepolo; il tema proposto sarà la musica veneziana del 1700. Il costo è di 10,00 euro. Chiedi info alla reception del nostro hotel Relais Santa Corona per maggiori informazioni.

Villa Valmarana ai Nani è una villa veneta situata nelle vicinanze della città di Vicenza, sulle falde di Monte Berico, celebre per gli affreschi di Giambattista Tiepolo e del figlio Giandomenico. Il nomignolo con cui è conosciuta (per differenziarla dalle altre ville della stessa famiglia) è dovuto alle sculture in pietra rappresentanti dei nani, un tempo sparsi nel parco, oggi allineati sul muro di cinta. Il primo edificio, quello residenziale, voluto da Giovanni Maria Bertolo, fu completato nel 1670. Durante gli anni successivi alla struttura furono affiancate una barchessa, una foresteria, una stalla e vari altri edifici, tipici delle ville venete; tuttavia la collocazione collinare e gli interessi dei proprietari fanno sì che questa villa si caratterizzi più come residenza che, come accade per molte altre ville venete, come centro produttivo agricolo. Nel 1736 Giustino Valmarana incaricò Francesco Muttoni del restauro della villa; fu il Muttoni ad apportare molte delle modifiche che si vedono attualmente. n particolare la palazzina principale ripercorre temi mitologici e classici, con scene dall’Iliade, dall’Eneide, dalla mitologia, dalla Gerusalemme liberata di Torquato Tasso e dall’Orlando furioso dell’Ariosto.

What to do in Vicenza on Monday?

What to do in Vicenza on Monday?

Usually this day is the most badly seen by visiting tourists because all the museums in the historic center are closed but instead something to do is, read below to find out!

You can start by first visiting the exhibition in Basilica Palladiana, «Van Gogh, between the wheat and the sky».:46 paintings and 86 drawings by the great Dutch master are on display. For info and tickets please visit http://www.lineadombra.it

Outside the center of Vicenza but reachable within a 20-minute walk is Villa Valmarana ai Nani, also open on Mondays, from 10 am to 4 pm until 3 March, after which the opening hours will be extended until 6 pm . The villa is eighteenth-century and is entirely decorated by Giandomenico and Giambattista Tiepolo. To find out more, please visit the villa’s website https://www.villavalmarana.com

The Bar Borsa offers a series of jazz concerts every Monday from 5 February to 26 March starting at 22.00. The restaurant is located under the Basilica Palladiana in the center of Vicenza.

The bands that follow will come from all over Italy, as well as some international names.

The first to perform will be Andrea Pozza Trio meets Patrizia Conte.

For info and booking, Bar Borsa, Piazza dei Signori 26, 36100 Vicenza, tel.0444 544583, http://www.barborsa.com

For more info or suggestions, ask at the reception of our hotel in Vicenza, Relais Santa Corona! We will be happy to help you organize your stay!


Cosa fare a Vicenza di lunedì?

Solitamente questa giornata è la piu’ mal vista dai turisti in visita perchè tutti i musei del centro storico sono chiusi ma invece qualcosa da fare c’è, leggete sotto per scoprirlo!

Si può iniziare innanzitutto visitando la mostra in Basilica Palladiana, «Van Gogh, tra il grano ed il cielo». Sono esposti 46 dipinti ed 86 disegno del grande maestro olandese. Per info e biglietti si prega di visitare il sito http://www.lineadombra.it

Fuori dal centro di Vicenza ma raggiungibile in una passeggiata di 20 minuti è situata Villa Valmarana ai Nani, anch’essa visitabile di lunedì, dalle ore 10 alle ore 16 fino al 3 marzo, successivamente l’orario di apertura viene prolungato fino alle ore 18.00. La villa è settecentesca ed è interamente decorata da Giandomenico e Giambattista Tiepolo. Per saperne di piu’ si prega di visitare il sito della villa https://www.villavalmarana.com/it

Il Bar Borsa propone invece una serie di concerti jazz tutti i lunedì dal 5 febbraio al 26 marzo a partire dalle ore 22.00. Il locale è situato sotto la Basilica Palladiana in centro a Vicenza.

Le band che si susseguiranno provengono da tutta Italia, oltre a qualche nome internazionale.

La prima ad esibirsi sarà Andrea Pozza Trio meets Patrizia Conte. 

Per info e prenotazione, Bar Borsa, Piazza dei signori 26, 36100 Vicenza, tel.0444 544583, http://www.barborsa.com

Per ulteriori info o suggerimenti, chiedi alla reception del nostro hotel a Vicenza, Relais Santa Corona! Saremo felici di aiutarti ad organizzare il tuo soggiorno!

 

BASSANO DEL GRAPPA WINE FESTIVAL, 8-9-10 Dicember 2017

What to do in Vicenza this weekend? From 8 to 10 December 2017 will be held in Bassano del Grappa in the province of Vicenza the first edition of the Wine Festival, fair market of Italian wineries.

The location, Bassano Expo, Via Valsugana 22, can be reached from our Relais Santa Corona in about 40 minutes by car and the event is an excellent opportunity to get to know the famous town famous for grappa and for the Ponte degli Alpini designed by Andrea Palladio.
The fair is open from 10.30 to 20.00, entry is 14.00 euros if you buy the ticket on site, 12.00 online http://bassanowinefestival.it/Exhibitors coming from all over Italy will be about one hundred on 4000 square meters of exhibition space. There will be various tastings organized by the Fisar sommelier association.Paolo Scarpellini’s performance will be interesting: it will transform the wine tasting experience into music: a glass of wine, beer or a distillate will be enhanced with the matching of the right soundtrack making the tasting a unique experience.

Dalisa Parisotto will instead teach how to combine the wine with the scent and the color of the flowers.

The program of the various events in the calendar can be consulted by visiting the page http://bassanowinefestival.it/programma/


Cosa fare a Vicenza il Ponte dell’Immacolata? Dall’8 al 10 Dicembre 2017 si terrà a Bassano del Grappa in provincia di Vicenza la prima edizione del Festival del Vino, fiera mercato delle cantine italiane.

La location, Bassano Expo, Via Valsugana 22, è raggiungibile dal nostro Relais Santa Corona in 40 minuti in auto circa e l’evento rappresenta un’ottima occasione per conoscere la famosa cittadina rinomata per la grappa e per il Ponte degli Alpini progettato da Andrea Palladio.

La fiera è aperta dalle ore 10.30 alle ore 20.00, l’entrata è di 14,00 euro se si acquista il biglietto in loco, 12,00 on-line http://bassanowinefestival.it/

Gli espositori provenienti da tutta Italia saranno circa un centinaio su 4000 mq di spazio espositivo. Varie saranno le degustazioni organizzate dall’associazione sommelier Fisar.

Interessante sarà la performance di Paolo Scarpellini che trasformerà l’esperienza di degustazione del vino in musica: un bicchiere di vino, di birra o di un distillato verrà esaltato con l’accostamento della giusta colonna sonora rendendo la degustazione un’esperienza unica.

Dalisa Parisotto insegnerà invece come accostare il vino al profumo e al colore dei fiori.

Il programma dei vari eventi in calendario è consultabile visitando la pagina http://bassanowinefestival.it/programma/

 

FIERE AUTUNNO 2017 a MAROSTICA-VICENZA

Cosa fare a Vicenza ad Ottobre 2017?

Sabato 28 e domenica 29 ottobre 2017 si terrà l’Antica Fiera di San Simeone a Marostica, in provincia di Vicenza. La fiera si terrà tra Campo Marzio, il Castello Inferiore e Superiore dalle 9.00 di mattina alle ore 7.00 di sera.

Durante la mostra-mercato si eleggerà la migliore zucca, si premierà il più bel balcone fiorito. Nella corte d’armi del Castello Inferiore ci sarà la dimostrazione di come venivano eseguiti i lavori contadini di una volta, dall’arte di intrecciare la paglia per ottenere cappelli e ceste, a come impagliare una sedia. Ci sarà inoltre l’esposizione di funghi autunnali, cerali antichi ed ortaggi. La Fiera di San Simeone è una sorta di Festa del Ringraziamento, che verrà celebrata con la sfilata dei trattori. Ci saranno inoltre laboratori su come riconoscere gli ortaggi selvatici e sulla produzione del formaggio.

Nella notte del 31 ottobre 2017 di Halloween, in occasione di «Veneto Mistero 2017«, si terrà al castello inferiore la Notte degli Spiriti, con racconti del terrore dei vecchi filò invernali dei nostri nonni.

Per saperne di più : http://www.vicenzatoday.it/eventi/fiere/antica-fiera-di-san-simeone-2017-a-marostica-mostre-mercato-e-antichi-mestieri.html

Marostica è una bella cittadina situata a circa 40 minuti di auto da Vicenza e a 10 km da Bassano del Grappa, nota in tutto il mondo per la partita di scacchi con personaggi viventi che si svolge ogni 2 anni nella piazza principale. Le mura trecentesche sono ben conservate tutt’oggi e si estendono per 1755 metri comprendendo il Castello Inferiori e Superiore. La location è raggiungibile anche in corriera dalla stazione dei treni di Vicenza, chiedi informazioni alla reception del nostro Hotel a Vicenza Relais Santa Corona !

What to do in Vicenza in October 2017?

On Saturday 28 and Sunday 29 October 2017, the Ancient Fair of San Simeone will be held in Marostica, in the province of Vicenza. The fair will be held between Campo Marzio, the Lower and Upper Castle from 9am in the morning at 7.00am in the evening.

During the exhibition-market you will choose the best pumpkin, will reward the finest flowered balcony. At the Lower Castle Weapons court there will be a demonstration of how once the peasant jobs were carried out, from the art of weaving straw to get hats and baskets, how to wrap a chair. There will also be an exhibition of autumn fungi, antique sauces and vegetables. The San Simeone Fair is a kind of Thanksgiving Feast, which will be celebrated with the parade of tractors. There will also be workshops on how to recognize wild vegetables and cheese production.

On the night of October 31, 2017 of Halloween, on the occasion of «Veneto Mystery 2017», will be held at the lower castle Night of the Spirits, with stories of the terror of the old winter roses of our grandparents.

To find out more: http://www.vicenzatoday.it/eventi/fiere/antica-fiera-di-san-simeone-2017-a-marostica-mostre-mercato-e-antichi-mestieri.html

Marostica is a beautiful town located about 40 minutes drive from Vicenza and 10 km from Bassano del Grappa, world-famous for the chess game with live characters taking place every 2 years in the main square. The 14th-century walls are well preserved today and extend for 1755 meters including the Lower and Upper Castle. The location can also be reached by train from the train station of Vicenza, ask for information at the reception of our Hotel in Vicenza Relais Santa Corona!

ALEXANDER LONQUICH concerto Teatro Comunale di Vicenza ottobre 2017

Il maestro Alexander Lonquich inaugura la stagione concertistica 2016-2017 dirigendo una grande violinista, CAROLIN WIDMANN, in un concerto che si terrà lunedì 24 ottobre 2017 alle ore 20.45 presso il Teatro Comunale di Vicenza.

Lonquich è stato insignito del premio «Franco Abbiati» , XXXVI edizione, come miglior solista dell’anno.

Il maestro nasce in Germania a Trier nel 1960 e vince il primo premio all’età di 16 anni a Terni durante il concorso «Casagrande». Ha lavorato nel corso della sua carriera con grandi musicisti come Claudio AbbadoYuri BashmetHans GrafHeinz HolligerTon KoopmanEmmanuel KrivineMark MinkowskiKurt SanderlingSándor Végh. Si esibisce e collabora con le più grandi orchestre internazionali e dalla stagione 2014/2015 è direttore dell’OTO di Vicenza. 

Carolin Widman è una violinista tedesca e nasce a Monaco nel 1976. Suona un violino del 1976 fabbricato dal maestro Giovanni Battista Guadagnini. vanta collaborazioni prestigiose con grandi direttori della musica classica come Pierre BoulezPeter EötvösErkki-Sven TüürWolfgang RihmSalvatore Sciarrino and Rebecca Saunders. Nel concerto di Vicenza si esibisce come solista. Per altre info si prega di vistare il sito dell’artista http://www.carolinwidmann.com/

I biglietti del concerto a Vicenza sono acquistabili sul sito http://www.tcvi.it

Il Teatro Comunale di Vicenza è collocato in Via Mazzini ed è raggiungibile dal nostro HOTEL Relais Santa Corona anche a piedi in una decina di minuti o in 5 minuti di auto.

master Alexander Lonquich opens the 2016-2017 concert season by directing a great violinist, CAROLIN WIDMANN, to a concert that will be held on Monday 24 October 2017 at 20.45 pm at Vicenza’s Municipal Theater.

Lonquich was awarded the «Franco Abbiati» prize, XXXVI edition, as best solo of the year.

The master was born in Germany in Trier in 1960 and won the first prize at the age of 16 at Terni during the «Casagrande» competition. He worked in the course of his career with great musicians such as Claudio Abbado, Yuri Bashmet, Hans Graf, Heinz Holliger, Ton Koopman, Emmanuel Krivine, Mark Minkowski, Kurt Sanderling, Sándor Végh. He performs and collaborates with the greatest international orchestras and from the 2014/2015 season he is the director of the Vicenza LP.

Carolin Widman is a German violinist and born in Munich in 1976. He plays a 1976 violin made by master Giovanni Battista Guadagnini. He has prestigious collaborations with great classical music directors such as Pierre Boulez, Peter Eötvös, Erkki-Sven Tüür, Wolfgang Rihm, Salvatore Sciarrino and Rebecca Saunders. In the Vicenza concert he performs as soloist. For more info please visit the site of the artist http://www.carolinwidmann.com/

Vicenza Concert Tickets are available at http://www.tcvi.it

Vicenza’s Teatro Comunale is located in Via Mazzini and can be reached from our HOTEL  Relais Santa Corona by walking in about 10 minutes or 5 minutes by car.

 

ARAKI, FONDAZIONE BISAZZA in Montecchio, VICENZA

Il famoso artista giapponese Nobuyoshi Araki espone alla Fondazione Bisazza innumerevoli opere, alcune delle quali inedite.

La fondazione è situata a Montecchio in provincia di Vicenza, raggiungibile in 15 minuti di auto dal nostro Relais Santa Corona, situato in centro storico.

La mostra, curata da Filippo Maggia, è aperta ai visitatori gratuitamente fino a domenica 3 dicembre 2017. I nudi femminili sono i principali soggetti del contestato artista, arrestato più volte in patria. Araki nasce in Giappone nel 1940 ed è principalmente famoso per opere dal soggetto erotico. Dopo aver studiato fotografia lavora per un’agenzia pubblicitaria dove conosce la moglie Yoko. Il matrimonio diventa oggetto da fotografare e Araki pubblica la raccolta Sentimental Journey nel 1971 sul loro viaggio di nozze. Si focalizza successivamente sull’industria del sesso e ambienta molti lavori nei quartieri a luci rosse di Tokyo; le opere sono raccolte in Tokyo lucky hole

Araki è molto apprezzato a livello internazionale anche da numerosi artisti famosi in altri ambiti, come la musicista islandese Björk che ha chiesto al fotografo di realizzare la copertina dell’album Telegram e ha posato più volte per una serie di fotografie. Recentemente Araki ha ritratto la cantante americana Lady Gaga.

I suoi lavori sono oggi esposti nelle più importi gallerie d’arte come la Tate Gallery a Londra ed il Museo di Arte Moderna di San Francisco.

Le foto presenti alla Fondazione Bisazza sono circa 70 e raccontano le esperienze che hanno maggiormente segnato la vita dell’artista. Significative sono le opere della raccolta «Love on the Left Eye», oscurate nella parte destra perchè l’artista era diventato cieco dell’occhio destro.

Tema ricorrente e di grande impatto è quello del bondage e dell’antica arte giapponese del kinbaku. Le immagini sono controverse e mostrano corpi femminili legati e spesso nudi, il piacere sconfina in sofferenza e la linea di separazione non è marcata.

Araki ha curato la campagna pubblicitaria Bisazza del 2013 ed alcuni di questi scatti sono visibili oggi nella mostra: la cultura giapponese è enfatizzata dalle ambientazioni di mosaico.

Il nostro hotel Relais Santa Corona è base ideale per visitare Vicenza e le sue meraviglie. Montecchio e la Fondazione sono raggiungibili dal centro storico in circa 15 minuti di auto.

The famous Japanese artist Nobuyoshi Araki exhibits to the Bisazza Foundation countless works, some of which are unpublished.

The foundation is located in Montecchio in the province of Vicenza, a 15-minute drive from our Relais Santa Corona, located in the historic center.

The exhibition, curated by Filippo Maggia, is open to visitors free of charge until Sunday, December 3, 2017. Women’s nude are the main subjects of the alleged artist, arrested several times at home. Araki was born in Japan in 1940 and is mainly famous for works from the erotic subject. After studying photography, he works for an advertising agency where he knows his wife Yoko. The marriage becomes the object of photography and Araki publishes the Sentimental Journey collection in 1971 on their honeymoon. She then focuses on the sex industry and places many jobs in the red lights district of Tokyo; the works are collected in Tokyo lucky hole.

Araki is also widely appreciated by many well-known artists in other areas, such as Icelandic musician Björk who has asked the photographer to make the cover of the Telegram album and has put several times for a series of photographs. Recently Araki has portrayed the American singer Lady Gaga.

His works are today exhibited in numerous art galleries such as the Tate Gallery in London and the Museum of Modern Art in San Francisco.

The photos at the Bisazza Foundation are about 70 and they tell the experiences that have most marked the life of the artist. Significant are the works of the collection «Love on the Left Eye», obscured in the right side because the artist had become blind of the right eye.

A recurring theme with great impact is that of the bondage and the ancient kinbaku Japanese art. The images are controversial and show feminine bodies tied and often naked, pleasure deludes in distress and the separation line is not marked.

Araki has curated the Bisazza advertising campaign of 2013 and some of these shots are visible today in the exhibition: Japanese culture is emphasized by mosaic environments.

Our Relais Santa Corona hotel is the ideal base for visiting Vicenza and its marvels. Montecchio and the Foundation are reachable from the historic center in about 15 minutes by car.

Magdalena Kožená concert in Vicenza at the Olympic Theatre

Magdalena Kožená concert in Vicenza at the Olympic Theatre

The Czech mezzo-soprano Magdalena Kožená performed in Vicenza at the Olympic Theatre the last week and she chose our Relais Santa Corona for her stay.

The concert had an exclusively Baroque repertoire and Magdalena was accompanied by the Venice Baroque Orchestra directed by master Andrea Marcon. The concert was entirely devoted to Friedrich Händel, a German composer of the 17th century. Magdalena was born in Moravia in 1973 and initially she turns his passion to the piano but breaking the hand at a young age approaches the song. She studied singing and piano at the Conservatory of Brno and graduated at the College of Scenic Arts in Bratislava. The first incisions are Bach areas that allow them to be noted and written by the Deutsche Grammophon German record company. Kožená appears regularly at Prague Spring and Concentus Moraviae Festival, as well as performing throughout Europe.
For information on all the other concerts organized by Quartet Society of Vicenza, please follow the link http://www.quartettovicenza.org

The association was founded in 1910 by the hand of Antonio Fogazzaro, a Vicentean writer who brought together non-profit music lovers in the city. Since then, the activity has been around for years and has attracted a crowd of 20,000 viewers.

Our hotel Relais Santa Corona is the ideal base for discover the city of Andrea Palladio, rich in architectural, natural and cultural beauties, in a recently restored 1700 building.

Il mezzo soprano Ceco Magdalena Kožená si è esibita la settimana scorsa al Teatro Olimpico ed ha scelto il nostro Relais Santa Corona per il suo soggiorno a Vicenza. Il concerto ha avuto un repertorio esclusivamente barocco e Magdalena è stata accompagnata dalla Venice Baroque Orchestra diretta dal maestro Andrea Marcon. Il concerto è stato interamente dedicato a Friedrich Händel, compositore tedesco naturalizzato inglese del 1700. Magdalena nasce nella Moravia orientale nel 1973 ed inizialmente volge la sua passione verso il pianoforte ma la rottura della mano in giovane età la avvicina al canto. Studia canto e pianoforte al Conservatorio di Brno e si laurea al Collegio di Arti Sceniche di Bratislava. Le prime incisioni sono aree di Bach che le consentono di essere notata e scritturata dalla casa discografica tedesca  Deutsche Grammophon. La Kožená appare regolarmente presso il Praga Spring ed al Concentus Moraviae Festival, oltre ad esibirsi in tutta Europa.

Per informazioni su tutti gli altri concerti organizzati da Società del Quartetto di Vicenza si prega di seguire il link http://www.quartettovicenza.org

L’associazione è nata nel 1910 per mano di Antonio Fogazzaro, scrittore vicentino che riunì gli appassionati di musica della città senza scopo di lucro. Da allora l’attività si è svolta pressochè tutti gli anni e appassiona un pubblica di 20 mila spettatori.

Il nostro hotel Relais Santa Corona è base ideale per conoscere la città del Palladio, ricca di bellezze architettoniche, naturali e di cultura, in un palazzetto del 1700 recentemente ristrutturato.

 

NOTTURNI PALLADIANI, Palazzo Barbaran da Porto Vicenza

Notturni Palladiani, Palazzo Barbaran da Porto a Vicenza

Prossimo appuntamento giovedì 3 agosto alle ore 21.00

Cosa fare quest’estate 2017 a Vicenza? Chiedi maggiori informazioni alla reception del nostro hotel Relais Santa Corona ! In città ci saranno vari concerti.

L’appuntamento al Palladio Museum vedrà l’esordio dei fiati dell’Orchesta del Teatro Olimpico diretta dal maestro Davide Sanson che proporrà opere di Mozart, Rossini, Strauss nella trascrizione dell’ensemble di fiati. Davide Sanson è diplomato in tromba ed insegna presso il conservatorio della Valle d’Aosta; ha all’attivo numerose collaborazioni con orchestre italiane e internazionali.

Il costo del biglietto è di 7 euro e può essere acquistato la sera stessa dell’evento o telefonando al numero 0444-326598

Per maggiori info si prega di visitare il sito http://www.orchestraolimpico.it

Palazzo Barbaran da Porto 

Oggi sede del Palladio Museum e del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio. Disegnato da Andrea Palladio, era la residenza del nobile Montano Barbarano. Gli interessi musicali del committente si notano nella rappresentazione di flauti nella facciata. Al pianterreno un atrio a 4 colonne realizzato su modello del Teatro Marcello di Roma; Palladio utilizza elementi classici per mascherare l’asimmetria dell’edificio preesistente. Per la decorazione delle sale interne vennero chiamati Battista Zelotti, Anselmo Canera, Andrea Michieli, mentre gli stucchi vennero affidati a Lorenzo Rubini ( che lavorò anche alla Loggia del Capitaniato). Il palazzo ospita oggi il Museo Palladio, incentrato appunto sulla grande figura dell’architetto e dei suoi studi. Sono allestite mostre temporanee.


Notturni Palladiani, Palazzo Barbaran da Porto in Vicenza

Next appointment on Thursday 3 August at 9 pm

What to do in Vicenza this summer 2017? Ask for more info at our hotel Relais Santa Corona ! In the city there will be a few concerts.

The appointment at the Palladio Museum will see the debut of the Olympic Theater Olympics directed by master Davide Sanson, who will propose works by Mozart, Rossini, Strauss in the wind instrument transcript. Davide Sanson graduated in trumpet and teaches at the conservatory of Valle d’Aosta; he has many collaborations with Italian and international orchestras.

The cost of the ticket is 7 euros and can be purchased on event’s evening or by telephone at 0444-326598

For more info please visit http://www.orchestraolimpico.it

Palazzo Barbaran from Porto

Today is home to the Palladio Museum and the International Center of Architecture Studies Andrea Palladio. Designed by Andrea Palladio, it was the residence of the noble Montano Barbarano. The buyer’s musical interests are noticed in the representation of flutes on the facade. On the ground floor there is a 4-column atrium built on the model of the Marcello Theater in Rome; Palladio uses classic elements to mask the asymmetry of the existing building. The decoration of the inner halls was called Battista Zelotti, Anselmo Canera, Andrea Michieli, while the stuccoes were entrusted to Lorenzo Rubini (who also worked at the Loggia del Capitaniato). The palace now houses the Palladian Museum, centered on the great figure of the architect and his studies. Temporary exhibitions are set up.

 

 

NOTTURNI PALLADIANI, i fiati dell’Orchestra del Teatro Olimpico

The event «Notturni Palladiani» will return and will perform of the Winds of the Olympic Theater Orchestra on Thursday 20 July 2017 at 9 pm. The direction is entrusted to the master Davide Sanson, it will be performed songs by Mozart, Beethoven, Donizetti, Rossini and Strauss. The location will be the courtyard of the Palladium Museum at Palazzo Barbaran da Porto, realized by Andrea Palladio in Vicenza between 1570 and 1575 : this is the only example of a project he finished in full. For more information about the palace, please visit https://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_Barbaran_da_Porto

Tickets can be booked by calling the number 0039 0444326598 or by going to the ticket office located in Vicolo Cieco Retrone. In case of bad weather the concerts will be held at the nearby Church of San Gaetano. The cost of the ticket is 7 euros per person. Palazzo Barbaran da Porto as all the city museums can be reached from our Relais Santa Corona in a couple of minutes by foot: choose the comfort of a hotel located in the center of Vicenza!

Regarding the vent, for more info visit the web-site http://www.orchestraolimpicovicenza.it/notturni-palladiani/
Tornano i Notturni Palladiani, si esibiranno i fiati dell’Orchestra del Teatro Olimpico giovedì 20 luglio 2017 alle ore 21.00. La direzione è affidata al maestro Davide Sanson, verranno eseguiti brani di Mozart, Beethoven, Donizetti, Rossini e Strauss. La location sarà il cortile del Palladium Museum e cioè Palazzo Barbaran da Porto, realizzato da Andrea Palladio a Vicenza tra il 1570 e il 1575 ed unico esempio di progetto da lui finito integralmente. Per altre info sul palazzo si prega di consultare la pagina https://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_Barbaran_da_Porto

I biglietti sono prenotabili chiamando il numero 0444326598 o recandosi presso la biglietteria situata in Vicolo Cieco Retrone. In caso di maltempo i concerti si terranno presso la vicina Chiesa di San Gaetano. Il costo del biglietto è di 7 euro a persona. Palazzo Barbaran da Porto come tutti i musei cittadini è raggiungibile dal nostro Relais Santa Corona in un paio di minuti a piedi: scegli la comodità di un hotel collocato nel centro di Vicenza

Per maggiori info sull’evento si prega di visitare la pagina http://www.orchestraolimpicovicenza.it/notturni-palladiani/